• seguici su facebook

  • ISCRIVITI ADESSO

  • L’App Escudo è su Google Play

    Scarica la nostra App
  • Visitatori n.

    • 53,414 risultati
  • IBAN per BONIFICI:

    IT60T0200813313000011130591

  • CORSI in palestra

    MINIVOLLEY
  • CALENDARIO 2017

    Sfoglia il nostro CALENDARIO 2017

  • CENTRI ESTIVI 2017

    3484120421
    Senza pranzo: arrivo 7:30 (orario flessibile) uscita 13/13:30
    Con il pranzo: arrivo 7:30 (orario flessibile) uscita 15:30/16:00

    Sulla SS16 all'altezza di Fosso Sejore prendere per Camping Marinella, fate il sottopasso della ferrovia e girate a destra, dopo 200 metri davanti a voi (alla fine della via) vedrete il rist. ex-Bagnacciuga.
    Entrate nel parcheggio del bagnino "La Nella Beach Experience" perché siete arrivati.!
  • DAL 12 GIUGNO ’17

    COLONIA MARINA ESTIVA, per bambini dai 3 ai 13 anni, divisi per età
  • IN LINGUA INGLESE

    attività estiva in lingua inglese per bambini 6/13 anni
  • Sfoglia l’Album 2017

  • 5-6 MAGGIO ’18

  • LE NOSTRE RICETTE

    Ricette che voi mamme preparate per i vostri figli
  • PROMO VIDEO CLIP

    Campus marino estivo, perché no.?
  • con il patrocinio

    Comune Fano

  • con il patrocinio

    Provincia PU

  • con il patrocinio

    Comune di Pesaro

  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere le notifiche di nuovi articoli via e-mail

    Segui assieme ad altri 1.999 follower

  • CLICCA & GUARDA

    VIDEO CLIP
  • CORSI di PALLAVOLO

    cell. 3484120421
    Palestra Carducci Vecchia:
    Lunedì 16:45/18:00
    Giovedì 15:45/17:30
    corsi Micro e Minivolley 6>12 anni

    Martedì e Venerdì 15:30/16:45
    corso TATA-Volley 3>5 anni

    L'ingresso della palestra Carducci vecchia è all'angolo di via XI Febbraio, poco prima del mercato del pesce.

    Palestra in v. Largo Baccelli:
    Martedì 21:30/23:00
    corso "mAmmAVolley"

    La palestra è quella davanti al negozio di giocattoli Tip-Top
  • La Nella Beach

  • Il Ristorante

  • mAmmAVolley 2016


    info@escudovolley.itDisegnalo o Scrivilo e spediscilo!

    MINI VOLLEY


    info@escudovolley.itDisegnalo o Scrivilo e spediscilo!

    T-SHIRT CAMPUS


    info@escudovolley.itDisegnalo o Scrivilo e spediscilo!

  • HAI UN’IDEA?

    SAREMO FELICI D'INSERE LA TUA PROPOSTA TRA LE ATTIVITA' IN PROGRAMMA scrivici su: info@escudovolley.it
  • VIDEO BEACH GAMES

Lo Sport è ricco di belle esperienze


Resteremo nel meritevole mondo della pallavolo pesarese cercando di fornire stimoli ai più giovani con la consapevolezza che in ogni essere umano esiste un bimbo che vuole giocare e di conseguenza una storia da raccontare.

Da sempre lo sport riveste un ruolo sociale di rilievo, gli allenatori oltre ad essere istruttori sono e dovrebbero essere esempi di vita per i ragazzi, fare sport allontana i giovani dalla strada e dalle insidie che si nascondono dietro la noia perché …ci si può drogare di cose buone e una di queste è certamente lo sport.

IMG_0306

Quella di oggi è la storia di un ragazzino partenopeo venuto a Pesaro con i suoi genitori, inseritosi a scuola con buoni voti, che presto strinse nuove amicizie. Seguendo le scelte di alcuni suoi coetanei all’età di quindici anni cominciò a giocare a pallavolo iniziando così ad allenarsi nella giovanile maschile della nostra città.

“Subito capii che la pallavolo sarebbe stato il mio sport e che mi avrebbe completato – racconta oggi Salvatore Laurano – perché mi permetteva di giocare in una squadra, d’impegnarmi e di tirare fuori la grinta necessaria per arrivare su ogni pallone, perché sentivo che in campo avrei dato tutto il possibile e per me questo era molto importante.

Con la pallavolo sviluppavo una nuova forza mentale. La carriera è iniziata giocando il campionato under 18 e poi nella II° divisione maschile. Il primo anno fu ricco di emozioni legate soprattutto alla grande voglia di giocare, al gusto delle vittorie e al sapore inevitabile delle sconfitte.

Ricordo che in quei momenti cercavo conforto nella mia squadra, erano i compagni di gioco a darmi forza e insieme chiedevamo consigli al mister.

Quello fu l’anno in cui con tanta determinazione conquistammo la I° divisione e l’anno seguente la promozione in serie D. Non stavo più nella pelle e ricordo che fu allora che maturò la voglia di trasmettere la mia passione ad altri: volevo insegnare a giocare a pallavolo.

Per un periodo ho giocato e allenato contemporaneamente ma presto arrivai a un bivio: potevo accettare la proposta di frequentare un corso che mi avrebbero permesso di allenare squadre di categoria superiore oppure avrei potuto continuare a tenere i piedi in due staffe con il rischio di disperdere le mie energie. Scelsi il corso!

Percepivo che i giovani, non sentendosi compresi dai genitori e a volte solo giudicati dagli insegnanti, cercavano nell’allenatore un punto di riferimento anche dando molta confidenza. Secondo me invece è fondamentale far si che il rapporto con l’allenatore sia equilibrato: non bisogna esagerare nell’amicizia senza però eccedere nel distacco.

Ritengo importante lasciare ai ragazzi la spensieratezza, la creatività e la voglia di divertirsi ma allo stesso tempo insegnare loro come assumersi le giuste responsabilità.

Nel 2012 allenai per la prima volta una squadra femminile e il mio primo grande scoglio fu quello di accettare le differenze che inevitabilmente esistono tra il maschile e il femminile per riuscire a correggere i gesti tecnici delle giocatrici senza sfiorare la loro suscettibilità: gli uomini dimenticano tutto, le donne invece ricordano tutto.

Per usare le parole di Tom LandryUn allenatore è colui che ti dice quello che non vuoi sentire, ti fa vedere quello che non vuoi vedere, in modo che tu possa essere quello che hai sempre saputo di poter diventare.”

IMG_6481

In questi ultimi anni da allenatore collaboro alla crescita della Escudo Asd per “promuovere e diffondere lo sport come valore e stile di vita”, come reale strumento di crescita e occasione per educare al rispetto. Allenando i bambini e i ragazzini del Mini e Super-mini Volley ho incontrato i loro genitori che, anche se appassionati della pallavolo, forse per non avere impegni nel fine settimana o forse per non sottoporre i figli a quelle sane pressioni che una disciplina agonistica richiede, hanno scelto la pallavolo non agonistica della Escudo Volley.

“Ai giovani spiego che la pallavolo è uno sport completo e che anche i più capaci nulla farebbero senza sviluppare un buon gioco di squadra: sia che si perda o che si vinca lo si fa insieme ….proprio come in una grande famiglia.”

Per partecipare alle lezioni gratuite della ESCUDO VOLLEY PESARO è possibile contattare il numero 3484120421 (anche WhatsApp). Sono a disposizione anche la pagina facebook Escudo Asd e il sito web escudovolley.it

“PORTE APERTE” e lezioni gratuite: ogni LUNEDÌ e GIOVEDÌ alle 16:30 le bambine e i bambini potranno partecipare agli allenamenti tenuti da Salvatore Laurano nella palestra Carducci vecchia in Via XI Febbraio n.68 a Pesaro.

Compila e invia:

 

 

 

 

 

Marika Battistelli e la sua pallavolo 


Questo articolo è dedicato allo Sport vissuto nel magico mondo della pallavolo e lo faremo attraverso le parole della nostra amica Marika Battistelli, atleta e allenatrice del Mini Volley Escudo.

Tutto iniziò per gioco – racconta Marika – avevo otto anni quando presi in mano per la prima volta il pallone da pallavolo e da quel momento capii che sarebbe stato lo sport della mia vita. 

Da subito m’innamorai di questo mondo, amavo andare agli allenamenti, incontrare le mie compagne e giocare con loro.


Tutti sanno che lo sport è importante per i bambini in quanto è divertimento e salute se poi si sceglie di praticare lo sport di squadra ci si diverte di più e soprattutto si fa gruppo.

Ricordo ancora l’emozione del primo torneo al quale partecipai e dove per fortuna c’erano anche le mie migliori compagne con le quali condivisi la mia prima esperienza. 

Fin da piccola il mio sogno era quello di giocare nella massima serie e quindi di riuscire a far parte di una squadra di serie A. 
Con il passar degli anni però notavo che le ragazze della mia età erano più alte di me e questo non giocava certo a mio favore perché nella pallavolo una delle cose che conta è la statura ed io non ero certo una ragazza “alta” e crescendo diventava sempre più difficile conciliare gli impegni scolastici con gli allenamenti. 

Di certo facevo dei “sacrifici” e rinunciavo alle classiche passeggiate tra amiche ma lo facevo volentieri perché la passione per la pallavolo era davvero tanta.
Nulla di tutto questo riusciva a demotivarmi, m’impegnavo sempre di più, davo il massimo divertendomi ogni giorno e soprattutto lo facevo con il sorriso.

Anno dopo anno ho continuato ad inseguire il mio sogno, non mi sono mai arresa, finché un giorno all’età di 20 anni arrivò la proposta di giocare nella prima squadra della mia città.

La mia gioia ovviamente era indescrivibile, potevo giocare a Pesaro in B1.

Così feci ben due campionati in serie B fino ad arrivare alla promozione in serie A2

“Fantastico, non stavo nella pelle.!”

In tutti questi anni di sport ho attraversato anch’io momenti di debolezza, ho avuto alti e bassi ma a salvarmi era il mio sorriso e la voglia di non mollare.

Le vittorie mi hanno fatto crescere e le sconfitte mi hanno formato nel carattere e nel modo di pensare.
Grazie alla volontà, alla vicinanza della squadra e della mia famiglia, grazie alla passione che ancora arde in me ho superato qualsiasi ostacolo. 

Posso dire che lo sport mi ha trasformata da ragazza molto timida e introversa in donna solare e aperta: grazie alla pallavolo sono “uscita fuori” così come sono veramente.

Nel frattempo ho completato il corso di studi conseguendo la laurea in Scienze e tecniche psicologiche, raggiungendo così un altro obbiettivo per me molto importante. 

Oggi gioco ancora in una squadra di serie C, ho grinta e determinazione e fuori dal campo di gioco sono una persona socievole ed estroversa, sono cresciuta molto e ho imparato che il lavoro di squadra e la condivisione delle emozioni possono essere davvero gratificanti.
La voglia di arrivare su ogni pallone non è cambiata nel tempo. Stagione dopo stagione, ancora oggi mi metto in gioco motivata da quella passione che all’età di otto anni mi spinse ad entrare in campo per la prima volta.

Quando qualcuno chiede a Marika cosa si sente di trasmettere allenando le bambine e i bambini che per la prima volta si avvicinano al mondo della pallavolo grazie al Mini Volley Escudo lei risponde con le parole di Pan: “Non smettere mai di sognare perché solo chi sogna impara a volare.” 

Ricordo bene i primi anni da atleta – conclude Marika B. – quando prima dei miei allenamenti c’erano i gruppi dei più piccoli dove tutto era puro divertimento con qualche base per iniziare a giocare a pallavolo, ma di certo nulla d’impegnativo. 



A settembre si torna in palestra
con i corsi di pallavolo non agonistica della Escudo Asd rivolti a tutte le bambine e i bambini dai 6 ai 12 anni: le attività si svolgeranno da settembre 2017 a giugno 2018 in un ambiente sano e divertente

 

I corsi di Super Mini Volley per i più grandi, hanno anche l’obiettivo di creare uno stile di vita sano, di migliorare la conoscenza della pallavolo e di accrescere le capacità individuali attraverso esercizi mirati mentre con il corso TATA VOLLEY i bimbi dai 3 ai 5 anni potranno sperimentare la condivisione di spazi e di attrezzi, la complicità e la collaborazione divertendosi con attività motorie propedeutiche al gioco della pallavolo.

E poi c’è mAmmAVolley la simpatica attività serale con la quale tutte le mamme che amano la pallavolo possono entrare in un gruppo tutto al femminile.

Per partecipare alle lezioni gratuite quest’anno è possibile contattare la ESCUDO VOLLEY PESARO al numero 3484120421 (anche WhatsApp), visitare la pagina facebook: Escudo Asd e il sito http://www.escudovolley.it

A SETTEMBRE SI TORNA IN PALESTRA


.

I CORSI:

TATA Volley*
per i nati dal 2014 al 2012
Giorni: MARTEDÌ e VENERDÌ
Orario: 15:30/16:45

MICRO Volley*
per i nati dal 2011 al 2009
Giorni:
LUNEDÌ ore 17:15/18:30
GIOVEDÌ ore 15:45/17:00

MINI Volley*
per i nati dal 2008 al 2005
Giorni:
LUNEDÌ ore 16:45/18:00
GIOVEDÌ ore 16:15/17:30

mAmmAVolley*
per mamme senza età
Allena: Giulia B. – Referente: Barbara F.
Giorni:
MARTEDÌ ore 21:00/22:30
GIOVEDÌ ore 21:00/22:30

 

Da settembre PORTE APERTE a tutti i bambini e le bambine

LE LEZIONI GRATUITE si terranno nella palestra Carducci vecchia a Pesaro.
(l’ingresso della palestra Carducci vecchia è all’angolo con piazzale Carducci, all’inizio di via XI Febbraio, proprio prima del mercato del pesce).

Per dettagli e adesioni tel.: 3484120421

Nella Notte di Mezza estate


Partecipare non è importante …è l’unica cosa che conta.!

Nella festa il nostro cuore batterà anche per la solidarietà e così un simpatico evento diventa l’occasione per sostenere la ricerca. 

Il programma inizia alle 17:30 con lo Staff dei C.E.E. Centri Estivi Escudo che proporrà giochi e animazione per bambini e ragazzi. 


FREE CONVERSATION:

Presso il Gazebo in legno dell’area relax Jimmy (insegnante madrelingua inglese della scuola Inlingua Pesaro) coinvolgerà i bambini in una simpatica conversazione. Jimmy sara disponibile per conversare anche con gli adulti.

(L’attività è gratuita)
Lo stabilimento allestirà alcune postazioni per le bancarelle del “Mercatino di beneficenza“.

Saranno predisposti alcuni tavoli nella area gazebo sia per i bambini che per gli adulti che vorranno vendere i loro oggetti. 

Il ricavato sarà donato a Telethon.

(È necessario prenotarsi


Ore 20:30 CENA con menù fisso presso il ristorantino SottoMare:
*ADULTI (dai 10 anni in su)

Degustazione di Pizza 

Sedanini all’Americana

Salsicce e patate al forno

Insalata 

Cocomero 

1 lt d’Acqua ogni 2 

1 lt di vino ogni 3/4 

€20
*BAMBINI (fino a 10 anni

Degustazione di Pizza 

Sedanini all’Americana

Cocomero 

1 lt d’Acqua ogni 2 

€12

(Le consumazioni fuori menù dovranno essere pagate al momento)

Musica e animazione a cura di Luigi Pansino
Le prenotazioni saranno confermate solo con il versamento delle quote entro e non oltre *3 AGOSTO*

Durante la cena Luigi Pansino regalerà i dischi in vinile con i quali ha animato tantissime feste. Simpatica asta di beneficenza pro Telethon. 
Sia il ricavato delle bancarelle del mercatino che le offerte raccolte con l’asta di solidarietà saranno donati nelle mani di Alessandro D’Addio, responsabile Telethon di Pesaro


I partecipanti all’evento saranno premiati con weekend presso l’agriturismo Ca’ Montioni – Mercatello sul Metauro. 



Maggiori info sulla struttura: http://www.camontioni.it/storia.htm



Contattare:

Franci 3476509065 – LaNella

Franz 3484120421 – Escudo


Sei tu Super Mario 


Un percorso con abilità e punteggi e alla fine un guscio di tartaruga come malus, un fungo verde come bonus e il nulla ….

Si avvicina così il giorno in cui il “personaggio bambinoFilippo finalmente tornerà nel mondo reale salutando  per sempre ….the virtual Games World. 

Stay with us 

;b



D’estate i Centri Estivi al mare 

D’inverno pallavolo nelle palestre

Contatti:

Tel. 3484120421

escudo.asd@gmail.com

La ricerca della felicità – di Will Smith –


Rovistando tra i vari titoli della libreria l’attenzione si sofferma su un volume che, nonostante lo abbia già letto più volte, su di me esercita sempre un gran fascino.!

La trama narra che nel 1981 a San Francisco, Chris cerca di sbarcare il lunario vendendo una partita di scanner per rilevare la densità ossea, acquistata con i risparmi di una vita. Le vendite tuttavia scarseggiano: molti medici ritengono il macchinario eccessivamente costoso e tutto sommato inutile. La situazione economica si fa sempre più disperata per Chris e la sua famiglia, composta dalla moglie Linda e dal figlio Christopher.

Un giorno Chris vede un broker arrivare al posto di lavoro con la sua Ferrari e gli chiede a bruciapelo, ironicamente: “Due domande: che lavoro fa, e come si fa?“. Decide quindi di provare a diventare anche lui consulente finanziario per la stessa azienda, la Dean Witter.
La moglie, esasperata dalle privazioni, dal lavoro che grava interamente sulle sue spalle e, soprattutto, stanca di sentir parlare il marito di progetti irrealizzabili, lo lascia.
Chris : [Rivolto al figlio che gioca a basket] Hey! Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa. Neanche a me. Ok? Se hai un sogno tu lo devi proteggere. Quando le persone non sanno fare qualcosa lo dicono a te che non la sai fare. Se vuoi qualcosa, vai e inseguila. Punto.

Chris entra come stagista alla Dean Witter, dove però non gli viene fornito alcuno stipendio: deve affrontare un corso non pagato della durata di sei mesi, alla fine del quale solo un aspirante broker dei venti partecipanti verrà assunto. Compito degli stagisti è contattare quanti più clienti possibile e “chiudere” il maggior numero di contratti.
Chris : Questa parte della mia vita, questa piccola parte della mia vita si può chiamare felicità!

Chris viene buttato fuori da casa perché non paga l’affitto; allo stesso modo, gli viene confiscata l’automobile per una serie di multe non pagate. Si trasferisce in un motel poco distante, ma il proprietario dopo settimane di inutili richieste di pagamento gli farà trovare la serratura cambiata e i suoi averi fuori dalla porta. 
Chris : [Guardando la folla intorno a sé] Me lo ricordo ancora quel momento, mi sembrarono così, non lo so, tutti così felici, perché non potevo esserlo anch’io?

Chris non si perde d’animo, continua imperterrito a cercare ogni giorno assieme a Christopher i soldi per mangiare e dormire, passando molte notti nei dormitori per senzatetto e addirittura nel bagno della metropolitana.


Si divide tra la vendita degli ultimi scanner rimasti, il lavoro in azienda e la cura del figlio. Alla fine del corso semestrale, gli è comunicato che è proprio lui il candidato scelto per l’assunzione. La sua gioia sarà incontenibile e potrà tornare ad avere una casa e una vita dignitosa.
Chris : Se tu sei felice io sono felice anch’io.


Trama e frasi del film

“La ricerca della felicità” – con Will Smith – 2006
Su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=KX_-rtjlOoA&feature=share

Buon compleanno 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: